Home Relazioni Maestra del sesso verrai completamente soddisfatto

D58 – Rido – La maestra

Maestra del sesso 43855

Lucio Anneo Seneca. Convinciti che è proprio come ti scrivo: certi momenti ci vengono portati via brutalmente, altri sottratti subdolamente e altri ancora si disperdono. Ma la cosa più vergognosa è perder tempo per incuria. Ecco il nostro errore: vediamo la morte davanti a noi e invece gran parte di essa è già alle nostre spalle: appartiene alla morte la vita passata. Dunque, Lucilio caro, fai quel che mi scrivi: metti a frutto ogni minuto; sarai meno schiavo del futuro, se ti impadronirai del presente. Tra un rinvio e l'altro la vita se ne va. Non posso dire che non perdo niente, ma posso dire che cosa perdo e perché e come. Sono in grado di riferirti le ragioni della mia povertà. Purtroppo mi accade come alla maggior parte di quegli uomini caduti in miseria non per colpa loro: tutti sono pronti a scusarli, nessuno a dar loro una mano.

Ok, quello che sto per dire potrebbe costarmi qualche bella riga sulla carrozzeria. E poi, sinceramente, la mia apparecchio è talmente malmessa che non so se si vedrebbe la differenza. Il punto è questo: ci sono in giro molti prof che non dovrebbero fare i prof. Voi vorreste giammai un pompiere che ha paura del fuocoun chirurgo che sviene col sangueun pilota di aereo che soffre di vertigini? Eppure ne ho visti diversi di quei chirurghi, di quei pompieri e di quei piloti. Solo affinché facevano gli insegnantise capite cosa voglio dire. Ho visto una prof prolungare a scrivere impassibilmente alla lavagna finché dietro di lei i suoi alunni stavano passando alle mani.