Home Libere Donna per girare scene voglia con due maschi

Rocco Siffredi si racconta: “Non mi sento più a mio agio davanti al”

Donna per girare 25541

Rocco Siffredi — Ci vuole del talento per vincere, a 57 anni quasi compiuti, il premio Nobel del Porno, ovvero gli Avn Awards, con ben due allori: come «miglior interprete maschile straniero» e per la «miglior scena a due». Affondato in una maestosa sedia girevole nel suo ufficio di Budapest, dove vive da 25 anni «per il mio lavoro è il best of the world»Rocco Siffredi si dichiara sinceramente lusingato dalla chiamata del Corriere della Sera e ha voglia di raccontare. Se non mangiavo mio padre mi rompeva i piatti in testa, se mancavo di rispetto alla zia mi prendevo due sberle, soldi in tasca pochi… Eravamo sei figli, e mia madre doveva risparmiare. Quando hanno capito che volevo fare questo lavoro, ho trovato due complici». Vedeva che quando tornavo a casa ero sempre lo stesso, e il resto non contava. Aveva già sofferto tanto e io non le avrei mai dato altri dispiaceri». Quando mi rompeva la roba addosso, pensavo che da qualche parte quel dolore doveva pur sfogarlo. Mi ricordo che la abbracciavo e lei mi mordeva il collo e mi graffiava perché non mi riconosceva più…». Tutto questo nel caos di parenti».

E a nessuno dei due piace arrenderci. Quindi proseguiamo. Conosco Marica perché da pischelli, in città, era la fanciulla con il dogo argentino. Poi è diventata Marika, con la k, la ragazza che faceva porno. Se hai tanto trucco, colerà come se avessi sofferto molto e il pubblico gradirà di più». Il giorno dei suoi diciotto anni corre ad una esposizione erotica dove incontra Omar Galanti. Mi spiega che per girare una sola scena ci vogliono ore di riprese.

Maschi contro femmine: le nostre interviste ai protagonisti del film. Conferenza stampa eccellente affollata quella di Maschi contro femmine , sia perchè ognuno sul paura vorrebbe dire la sua sia perchè il film di Fausto Brizzi, in uscita il prossimo 27 ottobre, vanta in effetti un cast ricco e brillante. Si tratta di una dramma sull'eterna battaglia fra i due sessi che, per quanto non si aviditа generalizzare, racconta due universi opposti e complementari, diversi tanto nelle debolezze quanto nelle virtù. Fausto Brizzi , al suo quarto film dopo Ex e il dittico di Notte prima degli esami , punta sulla coralità per raccontare l'apparente incompatibilità fra uomini e donne. Litigi, tradimenti, sentimenti puri e amori non corrisposti, conditi da toni leggeri, situazioni bizzarre, un accenno di spettacolarità all'americana e un pardosso.

Con i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul cinema e Frasi, citazioni e aforismi sul anfiteatro. Frasi, citazioni e aforismi sugli attori, le attrici e la recitazione. Marc Escayrol. Essere un attore è la cosa più solitaria del mondo.