Home Libere Donna insoddisfatta per generosi

Le relazioni difettose – E se mi annoio nel rapporto di coppia?

Donna insoddisfatta per 23765

Entrambe scontente, insoddisfatte e desiderose di maggiori attenzioni. Infatti lei desidera sempre di più dalla propria insoddisfacente condizione coniugale dato che paragona il suo matrimonio con Charles agli amori passionali che leggeva nei romanzi. Se per Charles la prima moglie gli era sembrata una padrona, ora prova molta soddisfazione e felicità in Emma. Il suo era, come lo stesso Flaubert descrive, un malessere che non si poteva distruggere,che mutava come le nuvole e che turbinava come il vento. Fin da subito infatti sente un distacco interiore che lo allontana sempre di più da lui. Charles è totalmente diverso da lei: lei sognatrice, desiderosa di conoscere nuovi posti, di conoscere veramente il significato della felicità e della passione; lui desideroso di vivere una vita stabile, semplice, soddisfacente, senza complicazioni ma con un pensiero continuo all'esigenza di una sicurezza materiale che solo Emma riusciva a offrirgli. In questo contesto si inserisce anche la madre di Charles che non vedeva di buon occhio la nuora dato il continuo sperpero di denaro ma soprattutto l'amore pieno che Charles provava per la moglie. Il figlio non riesce infatti a prendere pugno nelle decisioni e per questo motivo non riesce mai a contrastare né sua madre né sua moglie. Emma diventa ancora più desiderosa di ricevere un amore pieno di ardore e passione quando balla con il Visconte ad un ballo alla Vaubyessard.

Da donna a donna, sono tante le piccole, grandi ferite che ci infliggiamo. Sono ferite emotive, con meccanismi interiori ben diversi da quelli che spingono un uomo a essere violento. Sono poco più che atteggiamenti, meno evidenti di un abuso fisico, meno misurabili dalle statistiche, ma dolorosissimi perché provenienti della persone da cui ti aspetteresti solidarietà, amicizia, condivisione. Penso, infatti, affinché ogni forma di violenza perpetrata ai danni di una pari ha albori in una violenza fatta in antecedente luogo a se stesse per non aver visto o accettato i propri bisogni e desideri». Se un adulto predilige lo scontro diretto, fisico, la donna è più sottile, cerebrale, sceglie attacchi laterali, più subdoli, ma non meno efficaci, per isolare, colpire, depotenziare». Ecco come ti puoi difendere. Instaura un dialogo sincero La prima aspetto di violenza intragenere è il chiacchiera. La ferita provocata da una calunnia potrebbe scatenare una vera battaglia a chi la dice più grossa.

Guai se non ci fosse la generosità. Ma anche no. Vorrei prendermi la soddisfazione di parlare male della generosità, visto che è semplice e chiaro parlarne bene. Ecco, gli aspetti negativi della generosità sono intimamente legati a questa soddisfazione. Psicologia della generosità Scomponiamo e definiamo la generosità e qui arriva il primo godimento, come se stessimo spaccando un elettrodomestico dispettoso : la generosità è un tratto distintivo di chi è nobile di ambiente e di cuoree si manifesta come altruismo, il rapporto disinteressato con gli altri, la disponibilità al sacrificio ed al perdono, il piacere di elargire. Una persona generosa si distingue da una non generosa perché è agevolazione dal desiderio di fare del bene agli altri, anche a scapito del proprio bene.

Perché sei sempre insoddisfatta della tua vita? Hai una posizione lavorativa invidiabile, un compagno con cui hai una buona intesa, dei bambini stupendi, una bella casa, i conti in ordine. Ciononostante, tu ti senti infelice nel arcano, o non felice quanto pensi di dover essere. E questa sensazione apertura con sé un senso di errore e di ingratitudine che non ti molla mai. Ti vergogni talmente della tua insoddisfazione che non hai il coraggio di condividerla nemmeno con il tuo partner o con la tua migliore amica. Ti chiedi perché, dopo aver lavorato duro per realizzare il tuo progetto di vita, tu non riesca a goderne appieno. Nella maggior parte dei casi, lavorando su confini, limiti e bisogni, è emerso affinché il problema di fondo era la tendenza a compiacere gli altri, a mettere cioè le esigenze delle persone amate al primo posto. Ti capita spesso di scusarti, più per una convenzione sociale che per un autentico motivo?