Home Esperienza Donna insoddisfatta per chi vuole solo il meglio

Insoddisfazione cronica

Donna insoddisfatta per 41527

Soltanto una donna insoddisfatta ha bisogno di lussi. Condividi le nostre bellissime immagini con questa frase su Instagram, Facebook, Twitter od ovunque tu voglia. Clicca su un'immagine per inciderci la frase e salvarla. Aveva un cazzo capriccioso. Di fronte a una vagina che era come una casella postale, si ribellava. Di fronte a un tubo astringente, si ritraeva. Era un intenditore, un gourmet del piccolo forziere delle donne. La vita normale non mi interessa.

Roma, 17 nov. AdnKronos Salute - Ella non si accontenta, lui fa orecchie da mercante e, messo alle strette, opta per lo scaricabarile. Le italiane a letto sono meno soddisfatte rispetto agli uomini ma, più consapevoli, pensano che sia un problema di duetto e vorrebbero trovare soluzioni; 'lui' invece si accontenta e, in caso di disturbi, mette la testa sotto la sabbia e non ne vuole conversare. Solo un'italiana su tre è difatti soddisfatta della propria vita sessuale, quattro uomini su dieci invece si dichiarano contenti, perfino se c'è un disagio come la disfunzione erettile, che riguarda oltre 3 milioni di italiani. È questa la fotografia delle coppie italiane fra le lenzuola, scattata da un'indagine presentata in occasione del XI conferenza nazionale della Società italiana di andrologia medica e medicina della sessualità Siams , che si è chiuso a Cagliari. I dati rivelano che 13 milioni di donne, cioè una su tre, sono insoddisfatte della propria attivitа sessuale mentre 11 milioni di italiani dichiarano di non sentirsi appagati a letto.

D al lavoro all'amore, il senso di non avere mai abbastanza… non individuo mai abbastanza. Ecco che cosa si nasconde dietro un disagio sempre più frequente. Hai ricevuto una promozione, oppure forse stai uscendo dalla porta di casa con le ali ai piedi dopo un incontro d'amore emozionante; anche hai appena raggiunto qualcosa a cui aspiravi oppure ti sta semplicemente capitando un momento di intensa felicità, eppure…. Dentro la nostra mente vive un'idea costantemente irraggiungibilepiù brillante e completa rispetto alla realtà di tutti i giorni. È qui che si cela la chiave per capire il senso arcano dell'insoddisfazione cronica, una condizione sempre più diffusa, che ha il sapore acre della mancanza e manifesta un fastidio in grado di avvelenare la attivitа.

In effetti, allorchè il rapporto presenti difficoltà, o non appaia più proseguibile, emerge una differenziazione di reazioni tra i dei sue sessi, anche estremamente consistente. Nella pratica dunque è sempre la donna che decide di interrompere il rapporto; del resto è sempre la donna che decide di iniziarlo e con chi. Dunque un primo consistente divario fra i due sessi è questo, laddove la donna nella stragrande maggioranza dei casi, solo dopo essersi convinta della impossibilità di salvare il rapporto, in modo più sofferto e certa di un non ritorno, decide di troncarlo. Molti uomini, prima di giungere alla separazione propongono al adatto coniuge di mantenere il rapporto di separati in casa e cioè di continuare a convivere, pur con una propria vita autonoma, sotto il bordo gestionale ed affettivo, giustificando spesso siffatto richiesta con la necessità di non creare traumi alla prole. Quanto alle cause di questa disistima per la persona con cui si era progettata una vita insieme, esse vanno ricercate in una casistica piuttosto ampia. Le infedeltà viceversa che finiscono in Curia sono solo quelle conseguenti ad un rapporto che era già terminato per sottostanti contrasti o incompatibilità caratteriali.