Home Datazione Una donna seria tutti i miei buchi sono tuoi

LA STUPIDITÀ

Una donna 11861

La follia che secondo lui è l'unica vera compagna e protezione agli uomini in ogni età e in ogni occasione Anche per me, elogio alla follia mi salverà con garbo e maestria lei si, lei si, con la sua ascetica impudenza accanto a me lotta per la sopravvivenza Eccola qua, arriva la follia audacia, ritmo e megalomania fidati, fidati, ti salverà con eleganza e lei con te, lotta per la sopravvivenza Ergo te absolvo in nomine stultitiae quod errare humanum est In hoc signo nulla fides nec iustitiae unquam nihil potest Mazza et panella aequae distributions resolutio sunt Absit iniura verbis optimi dicunt Eccola qua, sfrontata e provocante è la follia, che arriva tra la gente ci salverà, ci salverà dall'alto della sua esperienza e lei con noi, lotta per la sopravvivenza. Puoi parlarci dei tuoi problemi, dei tuoi guai i migliori in questo campo, siamo noi è una ditta specializzata, fa un contratto e vedrai che non ti pentirai Noi scopriamo talenti e non sbagliamo mai noi sapremo sfruttare le tue qualità dacci solo quattro monete e ti iscriviamo al concorso per la celebrità! Non vedi che è un vero affare non perdere l'occasione se no poi te ne pentirai non capita tutti i giorni di avere due consulenti due impresari, che si fanno in quattro per te!

Anna interpreta Emma Conti, una coreografa star internazionale della danza. È una femmina che ha perduto la sua bimba dopo il parto. Quindi da New York, dove si era trasferita 16 anni prima, subito dopo la declino della sua piccola Alice, torna a casa a Vicenza. In questo cammino di ritorno verso il passato affinché riaffiora, Emma incontrerà il personaggio di Giuseppe Zeno, il professor Enrico Leoni, un fascinoso insegnante di Matematica e Fisica. A lui le ragazze della scuola di ballo, che frequentano addirittura il suo liceo, stanno molto a cuore. Non solo perché Enrico è il padre, vedovo, di una di loro, ma anche perché ci tiene che le sue allieve non trascurino gli studi per la danza. Emma intanto in ciascuna di queste adolescenti vede e spera di ritrovare la figlia perduta. Che cosa vi è piaciuto di più di questa storia? Anna Valle: «Il fatto che come un giallo che ruota attorno al mondo della danza mi attrae tantissimo.

Quindi mi sono chiesta quali sono, invece, le donne da evitare, in caratteristico, se sei una donna che ama le donne. Contro: per stare insieme lei ti conviene abitare vicino ad un ospedale. Passerai ore, in allestito soccorso, nel tentativo inutile di convincerla scientificamente che con 37e2 di ipertermia, di solito, non si muore. Ha un semplice mal di testa? Hai mal di testa tu?

La rovina del mondo sarà l'indifferenza. Bensм chi se ne fotte! La attivitа sarebbe infinitamente più felice se nascessimo a ottanta anni e ci avvicinassimo gradualmente ai diciotto. La cosa più deliziosa non è non aver assenza da fare: è aver qualcosa da fare, e non farla. Mi piacerebbe incontrare l'uomo che ha inventato il sesso, e vedere a cosa sta lavorando adesso. E' difficile fare delle vacanze intelligenti dopo undici mesi di lavoro cretino. Il perdono costa notevole, ma è più economico della punizione. Ama tutti, credi a pochi e non far del male a nessuno.